30/06/11

Gli strani effetti dell'arte contemporanea a Villa Torlonia

Le calde temperature di fine giugno hanno già spinto molti cittadini romani a sciamare soprattutto nel fine settimana verso il mare.
Coloro che invece preferiscono evitare lo stress legato agli spostamenti in auto e non sono particolarmente interessati  all'abbronzatura, preferiscono recarsi nella  quiete e l'ombra dei numerosi giardini della capitale dove quest'anno fino a fine luglio potranno trovare alcune piacevoli sorprese.
Parliamo in particolare di chi si recherà o vi si è già recato, a Villa Borghese e a Villa Torlonia.
In queste due oasi urbane è infatti possibile anche con temperature superiori ai 30 ° trovare piacevoli spazi ombreggiati dove leggere un libro, fare esercizio fisico, trovare refrigerio vicino a piacevoli laghetti o ammirare passeggiando statue di noti personaggi e strutture architettoniche che richiamano eventi e fatti storici non certo recenti La Provincia di Roma ha inoltre dotato Villa Borghese,Villa Torlonia, Villa Panphili e Villa Ada di connessioni WI FI che consentono previa registrazione, di collegarsi ad internet e magari leggere questo blog e inviare mail agli amici.
Per ulteriori info leggere le pagine su questo argomento nel sito della Provincia di Roma.
Per chi ignaro si fosse addentrato tra i viali di Villa Torlonia e avesse da lontano percepito tra la vegetazione due figure abbigliate una da marinaio e l'altra da infermiera nell'atto di baciarsi, non si sarebbe stupito più di tanto. Ma se invece si fosse trovato a pochi metri dai due, allora un po' di meraviglia sarebbe sorta visto che i due soggetti, che non si curano affatto del pubblico, sono alti quasi otto metri ciascuno.
Si prende coscienza allora che si tratta di un'installazione artistica legata alla Rassegna Internazionale di scultura 2011 e che il suo autore di origine americana si chiama Seward Johnson, lo stesso che nel quarteire dell'Eur aveva coperto per molti mesi il prato intorno all'obelisco di Piazza Marconi con il suo gigante ( Awakening) color argento in atto di risvegliarsi dai recessi della terra.
L'opera qui esposta ha il titolo ufficiale di "Unconditional Surrender" ( resa incondizionata) e il suo originale in bronzo si trova negli Usa dove ve ne sono altre copie in alluminio note anche come il bacio o la statua del marinaio e dell'infermiera.
A Seward Johnson possiamo riconoscere l'abilità tecnologica nel produrre tali opere di notevole impatto visivo; tuttavia occorre aggiungere che in realtà esse sono per lo più copie dovute alla genialità di altri. In questo caso è opportuno ricordare il celebre fotografo Eisenstaedt autore dell'immagine ( V-J day in Times Square) scattata il 14 agosto del 1945 dopo la resa del Giappone e la fine della II guerra mondiale. Tale immagine notissima è protetta ancora da copyright ed  apparve su Life ( nel link evidenziato potete rivedere la foto sfogliando le pagine del noto magazine americano:Life )
Quella immagine divenuta icona in tutto il mondo venne scattata dal giovane Alfred Eisenstaed che avendo previsto in anticipo le mosse di un euforico marine della Marina Navale Americana immortalò al momento giusto il marinaio che correva per la strada baciando, come raccontò poi il fotografo, qualunque donna davanti al suo percorso.Da questa famosissima immagine nasce la scultura realizzata dal team di S.Johnson con potenti software e poi l'impiego di materiali facilmente trasportabili e leggeri.
I pareri sulle opere dell'artista sono variegati ed eviteremo di dilungarci su tali questioni ma durante la nostra visita a Villa Torlonia per vedere anche altre opere interessanti, dobbiamo ammettere che l'effetto di questa arte pubblica e a costo zero e in più nel verde è accolta piacevolmente, soprattutto dai bambini e ...dagli innamorati ( come si vede nelle nostre foto).

La rassegna di Arte Contemporanea è presente con altri artisti anche nel giardino che circonda la Casina Valadier a Villa Borghese dove tra un'opera di De Chirico, due super eroi in resina, una bici super size e una Cappella Sistina fatta da pezzi componibili, ci ha colpito una gigantesca mano che ghermisce una vespa a grandezza naturale.
La rassegna continuerà fino al 31 luglio e potrebbe essere anche una buona occasione per riscoprire spazi verdi e ville di Roma che dato l'alto numero di cose da vedere, molti turisti considerano secondarie, perdendo così una buona opportunità  per conoscere questo importante patrimonio della città eterna che non ha eguali per estensione ad altre città del mondo, racchiudendo al suo interno edifici di particolare suggestione come è il caso della Casina delle civette a Villa Torlonia e la Casina Valadier con il vicino laghetto a Villa Borghese ed inoltre statue di artisti di molti paesi del mondo.

Per saperne di più e conoscere gli altri importanti artisti che partecipano alla rassegna è possibile visitare il sito della Biennale di scultura di Roma
Per i dettagli su Villa Torlonia e ciò che contiene: http://www.museivillatorlonia.it/museo/villa_torlonia PS: Se andate a Villa Torlonia fotografatevi anche voi e aggiungete anche il vostro personale Kiss day alla galleria creata sul nostro album di Picasa. (non eccedete gli 800 pixel ).
Nota bene: le immagini saranno rimosse dall'album per ragioni di spazio web il 31 luglio 2011.
In questo link di Flickr potete vedere le foto di una incredibile Marylin Monroe apparsa di recente in una piazza di Chicago :
http://www.flickr.com/photos/ugardener/5960756806/in/set-72157627243448476
Potete contattare l'autore di Lazio segreto dal guestbook ( a sinistra ) presente in questo blog evitando così di inserire indirizzi mail nei commenti.

Buone vacanze a tutti, anche a chi rimarrà in città: sarà un ottimo pretesto per scoprire luoghi ignoti e angoli pittoreschi che avete tralasciato durante l'anno, soprattutto se modificherete per qualche giorno o settimana le vostre abitudini e i consueti itinerari.




Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi un commento o suggerisci un aggiornamento su questo articolo.Per messaggi diretti all'autore usa il guestbook a sinistra nella homepage del blog.