16/11/09

Titoli per letture ed illuminazioni d'autunno

Non vi è dubbio che l'arrivo del freddo spinge ad una maggiore permanenza nelle nostre case eccessivamente riscaldate e quindi se siete già inclini alla pigrizia perdete così ulteriori occasioni per nutrire mente, vista e corpo degli spettacoli visivi, olfattivi e sonori che soprattutto in autunno, la natura ci regala anche a pochi passi da casa.Claudio Lamparelli, esperto di meditazione e autore di un agile e leggibilissimo libro dal titolo: Le piccole illuminazioni, ricorda che " il primo autunno é la stagione più contemplativa dell'anno, per il suo carattere di pacatezza e di medietà".

Vi sono dei luoghi dove é più facile raggiungere la propria personale illuminazione attraverso la contemplazione di un paesaggio, di un fiume, di un lago o in seguito al fugace incontro con un animale pur piccolo che sia. L'immagine a destra, che potrete ingrandire, è stata scattata sulle rive del lago di Canterno in provincia di Frosinone, che oltre ad essere uno dei laghi più pescosi del Lazio è anche tra i più suggestivi, soprattutto in autunno. Una volta era un lago intermittente cioè si riempiva e svuotava a causa di un imbuto naturale ostruito dai detriti e disostruito dalla pressione dell'acqua. Oggi è ormai un bacino stabile, con sollievo per i tanti uccelli che passano da qui per una breve sosta.

Nelle vicinanze del lago di Canterno si trova il borgo di Fumone, legato alla storia di Celestino V.

(vedi post: http://laziosegreto.blogspot.com/2007/01/fumoneun-borgo-della-ciociaria-ricco-di.html ).

Se invece non visitate Fiuggi da tempo, vi stupirete forse nel trovare una cittadina brulicante di giovani ma purtroppo troppe auto, nonostante sia novembre, tuttavia se riuscirete a parcheggiare la troverete piacevole, ma attenti nella scelta dei bar se intendete chiacchierare al calduccio: è sempre un luogo turistico anche quando le terme sono chiuse.

Se poi siete golosi dovete assolutamente dirigervi verso Guarcino dove nel grande stabilimento-negozio di Erzinio oltre a inebriarvi con l'aroma di profumatissimi prosciutti, si sfornano tutti i giorni degli amaretti tenerissimi con cui è facile raggiungere in tempi brevi, lunghe e... ripetute illuminazioni: provare per credere ! I pigri incalliti potranno provare gli amaretti anche a Roma nel punto vendita da poco aperto, a pochi passi da Piazza Venezia.


Eccovi la mappa per la "prima illuminazione":


Visualizzazione ingrandita della mappa

Fatemi sapere delle vostre illuminazioni, anche in altri luoghi: li faremo conoscere agli altri lettori.


Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi un commento o suggerisci un aggiornamento su questo articolo.Per messaggi diretti all'autore usa il guestbook a sinistra nella homepage del blog.